Il castello di Mezzatorre ha una storia antica e affascinante.

Il nome “Mezzatorre” deriva dalla presenza di un’antica torre rimasta incompiuta - da qui “Mezza” - e costruita tra il XVI e il XVII secolo dagli Aragonesi come torre di avvistamento. Fu ampliato nel XVIII secolo dai duchi di Rancidello.

Negli anni trenta la torre fu utilizzata come pensione fino a quando venne acquistata da Luigi Patalano, eminente studioso, politico e poeta. Fondatore di riviste politiche e culturali, ha trasformato la torre in un attivo cenacolo culturale. Patalano costruì anche “La Colombaia”, una villa a pochi passi dall’hotel, nello stesso parco del Mezzatorre.

Dopo essere stata posseduta dal barone Fassini, un aristocratico istruito, elegante e amante della buona vita, "La Colombaia" fu acquistata negli anni ‘50 dal regista Luchino Visconti ed è ora proprietà del comune.